Aiuta coloro che nel mondo hanno bisogno di assistenza e sicurezza facendo una donazione
al Fondo per i rifugiati e gli sfollati della LCIF. Scopri come stiamo supportando l'Ucraina.

Home The Lions Blog Uniti nella solidarietà
Una Fondazione di servizio

Uniti nella solidarietà

Elizabeth Edwards 19 Aprile 2022

Insieme, i Lions di tutto il mondo, con il supporto della Fondazione Internazionale Lions Clubs (LCIF), sono uniti nella solidarietà per sostenere i rifugiati ucraini in questo momento di grande bisogno.

Da soli possiamo fare così poco, insieme possiamo fare così tanto.

A causa del conflitto in atto in Ucraina, milioni di persone sono state costrette a lasciare le proprie case per fuggire agli intensi combattimenti e alla violenza, che hanno provocato la crisi di rifugiati in più rapida ascesa dalla Seconda Guerra Mondiale. Con il proseguire del conflitto, il numero di famiglie che lasceranno l’Ucraina non potrà che aumentare.

In questo momento di grande bisogno, i Lions e la LCIF hanno unito le forze per servire le nostre comunità durante la crisi umanitaria. I Lions nei paesi confinanti sono intervenuti immediatamente per aiutare i rifugiati ucraini e le persone sfollate riempiendo diversi camion di generi alimentari e accogliendo i rifugiati nelle loro case. Alcuni Lions hanno anche oltrepassato il confine per consegnare le forniture agli ucraini, in particolare cibo e medicine. Altri hanno trasportato uomini, donne e bambini oltre il confine verso zone sicure. In tutto il mondo, i Lions hanno raccolto fondi, confezionato pacchi di generi di prima necessità e organizzato veglie per l’Ucraina. Per amplificare ancora di più il loro servizio, i Lions si sono rivolti alla LCIF per ricevere supporto.

A partire dalla fine del mese di marzo 2022, la LCIF ha assegnato più di 619.125 USD da destinare all’assistenza per i rifugiati ai Lions che prestano servizio in Polonia, Ungheria, Romania, Austria, Slovacchia, Armenia, Lituania, Finlandia, Turchia e Bulgaria per supportare i rifugiati ucraini in arrivo nei loro territori. Si stima che i contributi della LCIF potranno aiutare più di 81.000 rifugiati.

La LCIF ha anche assegnato contributi ai Lions in Ucraina per rispondere ai bisogni più immediati delle persone rimaste nel paese, dove si contano circa 6,5 milioni di persone sfollate all’interno del territorio ucraino, secondo i dati delle Nazioni Unite.

“I Lions e i Leo di tutto il mondo esprimono dolore e vicinanza alle persone colpite dal conflitto in corso in Ucraina”, ha affermato il Presidente della LCIF Dott. Jung Yul Choi. “Questi contributi della LCIF permettono ai nostri soci di aiutare le famiglie che sono dovute fuggire dalle loro case a trovare sicurezza e protezione in questo periodo immensamente difficile”.

Scopri come, grazie ai contributi della LCIF, i Lions di tutto il mondo portano speranza ai rifugiati in questi tempi difficili:

Ucraina
La LCIF ha assegnato quattro contributi ai Lions in Ucraina, per un totale di 95.000 USD. Grazie a questi fondi, i Lions hanno acquistato generi alimentari per 220 giovani orfani tra gli 8 e i 17 anni di età, affidati all’orfanotrofio di Ternopil in Ucraina. Il cibo includeva prodotti in scatola, cereali e pasta, ed è stato consegnato sul posto da 15 soci Lions.

I Lions in Ucraina hanno anche distribuito pacchi di generi alimentari, medicine e prodotti igienici alle persone sfollate nella città di Kiev e consegnato 2.100 litri di acqua a due ospedali. Inoltre, hanno in programma di distribuire più cibo, medicine e altri beni di prima necessità in tutta Kiev e Chernihiv, e di consegnare cibo e medicine ai campi profughi, centri e ospedali di Chernihiv, Vinnytsia, Uman, Cherkasy e Leopoli.

Polonia
La LCIF ha assegnato quattro contributi ai Lions in Polonia, per un totale di 374.125 USD. Dieci Lions clubs distribuiranno cibo e prodotti per l’igiene nei centri per i rifugiati in Polonia e acquisteranno quattro grandi frigoriferi per un punto di distribuzione alimentare nel comune di Lochow a Varsavia. I Lions stanno anche collaborando con 41 centri e 11 scuole per consegnare un mese di forniture alimentari e articoli per l’igiene personale a 6.000 persone.

Con il supporto di un contributo di 15.000 USD, i Lions in Polonia hanno preparato medicine e bende che saranno consegnate al confine, dove i rifugiati sono assistiti dal personale medico.

I Lions in Polonia hanno acquistato 20 dispositivi RENASYS TOUCH, che verranno utilizzati per fornire terapia a pressione negativa per curare le ferite delle vittime dei bombardamenti in un ospedale di Leopoli, in Ucraina. I Lions polacchi pianificano di acquistare i dispositivi in Polonia e di consegnarli a Leopoli tramite un corridoio umanitario.

I Lions polacchi programmano anche di acquistare una fornitura bimensile di cibo e prodotti per l’igiene per un centro di accoglienza per i rifugiati, attualmente ospitato nel Centro culturale e sportivo di Pruszcz Gdanski. I rifugiati arrivati in città sono alloggiati in case private, in stanze degli ospiti o presso istituzioni, ma si recano al centro per la cena.

Armenia
La LCIF ha assegnato un contributo di 15.000 USD ai Lions in Armenia per fornire cibo e coperte alle 300 famiglie Ucraine arrivate nel paese in cerca di sicurezza.

Austria
La LCIF ha assegnato un contributo di 15.000 USD ai Lions in Austria per acquistare e distribuire cibo, medicine, vestiario, articoli per l’igiene e pannolini destinati a 1.000 rifugiati nella città di Vienna. I Lions in Austria hanno ricevuto dalla LCIF anche un ulteriore contributo di 15.000 USD, per confezionare e consegnare 1.500 kit di prodotti igienici contenenti sapone, shampoo, spazzolini da denti, dentifricio, tazze, coperte e mascherine in una borsa di tela con il logo Lions.

Bulgaria
Con il supporto di un contributo di 15.000 USD, i Lions in Bulgaria hanno preparato e consegnato cibo, coperte, vestiti e articoli per l’igiene ai centri regionali per rifugiati di Ruse, Plovdiv, Stara Zagora, Sofia, Varna e Veliko Tarnovo.

Finlandia
I Lions in Finlandia hanno ricevuto dalla LCIF un contributo di 15.000 USD, per confezionare e distribuire pacchi di generi di prima necessità contenenti prodotti per l’igiene per i rifugiati che hanno trovato riparo in un centro di accoglienza nella regione di Uusimaa, in Finlandia.

Ungheria
Grazie al supporto di un contributo LCIF di 15.000 USD, i Lions in Ungheria potranno acquistare acqua minerale, panini e articoli per l’igiene e la pulizia per confezionare kit di generi di prima necessità e consegnarli al confine.

Lituania
Beneficiari di un contributo di 15.000 USD, i Lions in Lituania hanno acquistato e consegnato pacchi di cibo, pannolini, latte artificiale e prodotti per l’igiene a 300 famiglie di profughi ospitati presso centri per rifugiati, rifugi e abitazioni private.

Romania
La LCIF ha assegnato un contributo di 15.000 USD ai Lions in Romania, da destinare alla distribuzione di sacchi a pelo, coperte, articoli igienici e sanitari nelle città di Sighetu Marmatiei e Satu Mare al confine tra Romania e Ucraina.

Repubblica Slovacca
Con il supporto di un contributo LCIF di 15.000 USD, i Lions in Slovacchia potranno acquistare e distribuire ai rifugiati ucraini generi di prima necessità come cibo, articoli per l’igiene, coperte e altri beni essenziali.

Turchia
Grazie al supporto di un contributo LCIF di 15.000 USD, i Lions in Turchia hanno distribuito cibo, vestiti, articoli per l’igiene e medicinali essenziali a quasi 300 rifugiati ospitati a Istanbul e nella sua periferia.

Dare una mano in tutto il mondo
I Lions di tutto il mondo hanno anche espresso il proprio supporto donando al Fondo per i rifugiati e gli sfollati della LCIF per sostenere i rifugiati nelle loro comunità e nel mondo.

Ad esempio, il Lions club di Moulton in Alabama, Stati Uniti, ha scelto di supportare gli sforzi umanitari in Ucraina, ma desiderava amplificare il suo impatto. Per questo, i soci hanno deciso di destinare il ricavato di una friggitoria di pesce drive-in al Fondo per i rifugiati e gli sfollati della LCIF.

“La LCIF collabora strettamente con i Lions di tutto il mondo. Per citare le parole di Helen Keller ‘Da soli possiamo fare così poco, insieme possiamo fare così tanto’”, ha dichiarato Jerome Thompson, Past Direttore Internazionale e socio del Lions club di Moulton.

I club di tutto il mondo hanno inviato donazioni al fondo, confezionato pacchi di generi di prima necessità e organizzato veglie per l’Ucraina. I direttori internazionali del Nord America hanno unito le forze per raccogliere donazioni per il fondo di soccorso, mentre il personale degli uffici Lions ha donato cibo e raccolto fondi per i rifugiati ucraini.

“Gli eventi in Ucraina hanno sconvolto il mondo, ma il coraggio e la resilienza del popolo ucraino hanno ispirato l’umanità intera”, ha dichiarato il Presidente Internazionale dei Lions Douglas X. Alexander. “Siamo al fianco dei nostri Lions e delle nostre comunità in Ucraina. I Lions offrono il loro servizio dal cuore, e i cuori dei Lions splendono di generosità in questo momento di grande bisogno”.

Insieme, i Lions possono fare ancora di più per dare speranza ai rifugiati: ogni donazione al Fondo per i rifugiati e gli sfollati della LCIF contribuisce a garantire che i Lions siano presenti per aiutare le persone in difficoltà a trovare la sicurezza e la protezione di cui hanno disperatamente bisogno.

Per saperne di più sul nostro continuo impegno, visita: lionsclubs.org/it/resources-for-members/resource-center/humanitarian-crisis-ukraine.

DONA


Elizabeth Edwards è una specialista dei contenuti presso la Fondazione Lions Clubs International.

La pandemia di coronavirus (COVID-19) ha colpito le comunità di tutto il mondo in modi diversi. Per garantire che le attività di service siano svolte in sicurezza ovunque viviamo, i Lions devono seguire le linee guida dei Centri per il Controllo delle Malattie, dell'Organizzazione Mondiale della Sanità o delle autorità sanitarie locali. Visita la nostra pagina Servire in sicurezza dove troverai le risorse che potranno rivelarsi utili a servire in sicurezza la tua comunità.