Aiuta coloro che nel mondo hanno bisogno di assistenza e sicurezza facendo una donazione
al Fondo per i rifugiati e gli sfollati della LCIF. Scopri come stiamo supportando l'Ucraina.

Home The Lions Blog I Lions si uniscono a sostegno dell’Ucraina - Un ringraziamento dal Lions Club di Kiev
Azione globale

I Lions si uniscono a sostegno dell’Ucraina - Un ringraziamento dal Lions Club di Kiev

Lion Natalie Koval 27 Aprile 2022

24 febbraio, ore 05:00. Cinque esplosioni significano l’inizio dell’invasione russa in Ucraina. Profondamente impaurita e sotto stress, afferro i miei tre figli e lascio Kiev il giorno successivo, col desiderio di salvare la nostra vita e, allo stesso tempo, di aiutare gli ucraini. Mio marito rimane a Kiev. Pur non avendo alcuna esperienza militare, è pronto a unirsi alla difesa del territorio se viene chiamato.

Sogniamo di svegliarci e vedere il sole, ma ancora non è successo.

Controllo le notizie in continuazione.

Dopo aver sentito le storie delle persone che sono restate a Kiev, aiuto e sostengo la maggior parte di loro nel lasciare la capitale o andare all’estero.

I carri armati sparano agli edifici abitativi e schiacciano le automobili della popolazione civile e i parchi giochi per i bambini. Le stazioni della metropolitana servono come rifugi antiaerei - animali, bambini e persone di ogni età hanno iniziato a vivere e a nascondersi lì. Ci sono posti di blocco ad ogni incrocio importante con gente che protegge la propria capitale. Vari ponti vicino a Kiev sono stati distrutti in modo che i carri armati russi non possano entrare in città. Enormi ingorghi stradali creano confusione a Kiev tra un coprifuoco e l’altro. La gente cerca di sfuggire alla morte, abbandonando la propria casa e augurandosi il meglio. Le macchine sono in coda per chilometri per cercare di fare benzina, che diventa incredibilmente costosa, ma a nessuno importa perché le persone vogliono salvarsi la vita.

Potete vedere il resto da soli ogni giorno alla televisione. Purtroppo, oggi questo è diventato un incubo quotidiano per gli ucraini. Sogniamo di svegliarci e vedere il sole, ma ancora non è successo.

Attraverso WhatsApp e Facebook, i Lions entrano in contatto e passano all’azione

Sin dal primo giorno di guerra, continuo a ricevere messaggi da amici, clienti e soci di Lions club che chiedono cosa sta succedendo e come possono aiutare. Sono in contatto con loro in gruppi WhatsApp per offrire loro informazioni veritiere, avviare raccolte di fondi e diffondere le notizie su come supportare gli ucraini. Questo servizio mi ha restituito un obiettivo di vita.

Esprimiamo la più sincera gratitudine ai Lions e ai Lions club: a Leonardo e ai soci Lions di Livorno, a Ellenor Palmer Dartford del Lions Club, Kent, UK; al Distretto 124 dei Lions Club della Romania; ai Lions portoghesi; al Distretto 108 Ib2w Italia; al Lions Club Garfagnana, a George Lakkotrypis, il presidente del Lions Club Larnaca a Cipro per la campagna speciale di raccolta alimentare; al Wexford Lions Club, al Pontremoli-Lunigiana Lions Club. I Lions della Polonia stanno generosamente aiutando i fortunati rifugiati che sono fuggiti dal paese, con il coinvolgimento attivo del Vice Governatore Distrettuale Hanna Sobiech del Distretto 121 Polonia.

Ho ricevuto rapporti di Lions da Cipro, Irlanda, Helsinki, Finlandia, India, Stati Uniti, Brasile e Canada sulle loro campagne di raccolta fondi e donazioni a LCIF, nonché direttamente al D121 polacco.

Bernd Hildebrandt, Lions Club Potsdam e Uli, Lions Club Hessen hanno suggerito di organizzare l’ospitalità di famiglie di rifugiati nelle loro città in Germania. I Lions di Edmonton, Canada stanno trovando una sistemazione per i profughi che arrivano lì.

Il nostro gruppo WhatsApp aiuta a unire i Lions Club tedeschi del Distretto 111 Sudharz e Alters Schloss Stoccarda nelle loro comuni iniziative di raccolta fondi, e quindi di acquisto e consegna di forniture mediche al nostro deposito a Cracovia in modo che possano essere distribuite direttamente agli ospedali indicati dal nostro Lions Club di Kiev.

Leonardo, del Lions Club di Livorno, ha annunciato la raccolta di 2.000 euro e l’organizzazione di uno spettacolo di illusionisti ad aprile per raccogliere fondi per aiutare i rifugiati ucraini.

Dei Lions attivi del LC Göppingen del Distretto SM 111 hanno donato un importo considerevole, seguiti da Jurgen Kassel, Presidente del Lions club di Waiblingen, Germania, che ha comunicato l’invio di 20.000 euro a Stiftung der Deutsche Lions, Frankfurter Volksbank per contribuire alla raccolta di farmaci per gli ospedali ucraini indicati dal Lions Club di Kiev.

Fotografia di un camion con un carico di aiuti umanitari e 3 volontari

Speciali ringraziamenti a Arthie dei Paesi Bassi, un caritatevole sostenitore e appassionato dell’Ucraina, per la raccolta e donazione di un notevole quantitativo di prodotti alimentari e di vestiario, e a Stephan Schultes del Lions Club Schrobenhausen Aichach per l’invio di medicinali al nostro deposito.

Il post nella nostra pagina Facebook sulla raccolta dei medicinali necessari ha attirato l’attenzione di Malgorzata e Richard Myers di Hampshire, UK, che hanno contattato le loro conoscenze professionali e hanno acquistato e donato due veicoli che hanno convertito in unità di supporto medico e li hanno equipaggiati con kit e forniture mediche per servire al fianco delle difese in prima linea.

Due veicoli convertiti in unità di supporto medico e equipaggiati con kit e forniture mediche

Il 17 marzo, Andy de Schipper ha consegnato il primo carico di aiuti umanitari per un valore di circa 35.000 euro, raccolti dai Lions olandesi. Pierre Sleiman, il presidente del Lions Club di Kiev, si trova attualmente vicino a Cracovia presso uno dei depositi Reakiro gentilmente offerti dal Lion Stewart MacKenzie per facilitare la ricezione e la gestione della distribuzione degli aiuti umanitari. Altri soci del Lions club di Kiev stanno aiutando i profughi all’interno dell’Ucraina con forniture mediche e articoli alimentari, contattando ospedali, compilando elenchi dei medicinali necessari, svolgendo campagne di raccolta di fondi e aiutando il Lion Pierre con le questioni amministrative. Chiediamo ai Lions club di continuare a mandare medicine, cibo e articoli salvavita che noi possiamo consegnare direttamente alle persone.

Grazie a tutti i Lions coinvolti! I vostri gesti nobili avranno un posto di rilievo nella storia, e definiscono il tipo di persona che siete.

Un uomo che dipinge un muro con l’immagine di un bambino che si nasconde sotto una bandiera ucraina

Scopri di più su come i Lions stanno rispondendo alla crisi umanitaria in Ucraina e su come tu puoi aiutare.


La Lion Natalie Koval è il segretario del Lions Club di Kiev in Ucraina.

La pandemia di coronavirus (COVID-19) ha colpito le comunità di tutto il mondo in modi diversi. Per garantire che le attività di service siano svolte in sicurezza ovunque viviamo, i Lions devono seguire le linee guida dei Centri per il Controllo delle Malattie, dell'Organizzazione Mondiale della Sanità o delle autorità sanitarie locali. Visita la nostra pagina Servire in sicurezza dove troverai le risorse che potranno rivelarsi utili a servire in sicurezza la tua comunità.